Corecom,concorso studenti su 'fake news'

'Occhio alla bufala! Uno spot contro le fake news'. È il tema del concorso promosso dal Corecom Molise e Unimol, con il patrocinio dell'Ufficio scolastico regionale (Usr), rivolto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. Obiettivo è sensibilizzare e formare i ragazzi sul tema attraverso un breve spot di comunicazione sociale. I primi tre spot classificati saranno trasmessi da emittenti, web tv e quotidiani online molisani che si renderanno disponibili alla diffusione e attraverso i canali di comunicazione digitale ufficiali di Corecom, Università e Usr. Le tre classi vincitrici riceveranno un premio in denaro, rispettivamente di 3.000, 2.000 e 1.000 euro, per acquisto di materiale o realizzazione di attività didattiche. Per i vincitori del concorso è previsto un viaggio didattico nella redazione di una testata nazionale o finalizzato alla partecipazione a un programma televisivo a carattere culturale. "Siamo particolarmente sensibili alla questione della pubblicazione e diffusione di notizie non vere - commenta il presidente del Corecom, Fabio Talucci - Le fake news rappresentano una realtà falsata dalla quale si possono generare opinioni e considerazioni prive di fondamento. Le istituzioni hanno il compito di contrastare questo fenomeno che ormai dilaga nel contesto informativo e comunicativo globale, anche grazie a una sempre maggiore diffusione dei social network. In questo preoccupante contesto abbiamo voluto porre in essere un'iniziativa concreta ponendo a protagonisti di questa battaglia le giovani generazioni che sono le prime potenziali 'vittime'. Un esercizio di promozione e difesa della verità, quello che chiediamo - ha concluso - ma anche un contributo alla salvaguardia di alcuni elementi essenziali della democrazia". (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Isernia News
  2. Quotidiano del Molise
  3. AltoMolise
  4. Isernia News
  5. Isernia News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Civitanova del Sannio

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...